Proprio nei giorni in cui la nostra Chiesa diocesana celebra il XX anniversario dell’istituzione, "Da Moncalvo (Asti), i familiari presso cui risiede, si sono premurati di comunicarci la notizia delle gravi condizioni di salute di Mons.Angelo Cella, Vescovo emerito di questa nostra Diocesi – ha spiegato don Sergio Antonio Reali, Segretario generale – Mons. Vescovo Salvatore Boccaccio, nell’estendere la notizia alla comunità diocesana invita tutti ad accompagnare con la preghiera questo momento particolare della vita di Mons. Cella. Sarà premura di questa Curia fornire gli aggiornamenti sull’evolversi della situazione". Ricordiamo che Mons.Cella il 6 giugno 1981 fu promosso vescovo di Veroli-Frosinone e di Ferentino. A seguito della fusione delle due diocesi, dal 30 settembre 1986 al 9 luglio 1999, è stato il primo vescovo di Frosinone – Veroli – Ferentino. Il 9 luglio 1999 la S.Sede ha accettato le sue dimissioni dal governo della Diocesi per il compimento dei 75 anni. Il 3 ottobre del 1999 con l’ingresso in Diocesi del suo successore, Mons. Salvatore Boccaccio, è divenuto Vescovo emerito. – Veroli – Ferentino. Il 9 luglio 1999 la S.Sede ha accettato le sue dimissioni dal governo della Diocesi per il compimento dei 75 anni. Il 3 ottobre del 1999 con l’ingresso in Diocesi del suo successore, Mons. Salvatore Boccaccio, è divenuto Vescovo emerito. Ricordiamo che Mons.Cella il 6 giugno 1981 fu promosso vescovo di Veroli-Frosinone e di Ferentino. A seguito
della fusione delle due diocesi, dal 30 settembre 1986 al 9 luglio 1999, è stato il primo vescovo di Frosinone – Veroli – Ferentino. Il 9 luglio 1999 la S.Sede ha accettato le sue dimissioni dal governo della Diocesi per il compimento dei 75 anni. Il 3 ottobre del 1999 con l’ingresso in Diocesi del suo successore, Mons. Salvatore Boccaccio, è divenuto Vescovo emerito. – Veroli – Ferentino. Il 9 luglio 1999 la S.Sede ha accettato le sue dimissioni dal governo della Diocesi per il compimento dei 75 anni. Il 3 ottobre del 1999 con l’ingresso in Diocesi del suo successore, Mons. Salvatore Boccaccio, è divenuto Vescovo emerito.